Sabato 20 Aprile 2024

Quanto costa un biglietto per assistere al Concerto di Capodanno dei Wiener Philharmoniker? E quanto tempo prima si deve prenotare? Le domande ci sono state poste oggi da un lettore nella pagina Facebook di Austria Vicina.

I biglietti di ingresso al concerto più seguito al mondo (l’edizione di ieri è stata trasmessa in circa 90 Paesi) non sono in vendita. La richiesta è tale che nessun botteghino sarebbe in grado di farvi fronte. Da anni ormai i Wiener Philharmoniker hanno risolto il problema, ricorrendo al sistema del sorteggio. In tutti i giorni di febbraio (in quest’anno dal 1. al 29 febbraio) ci si può registrare sul sito della celebre orchestra viennese e partecipare così alla “lotteria” dei biglietti. Non vi sono altre possibilità per mettere piede nella “sala d’oro” del Musikverein, che ospita il concerto.

In un articolo pubblicato il 31 dicembre 2022 avevamo spiegato come si partecipa alla “lotteria” e come avviene l’estrazione. Rinviamo alla lettura di quell’articolo i lettori stuzzicati dall’idea di ascoltare dal vivo i valzer e le polke dei Philharmoniker. Qui oggi ci limitiamo ad aggiungere due informazioni integrative.

La prima riguarda i tempi per candidarsi: dal primo all’ultimo giorno di febbraio. Sopra abbiamo indicato il link alla pagina per la registrazione (disponibile soltanto in tedesco, inglese e giapponese), ma segnaliamo che è inutile cercare di visitarla oggi. Sarà accessibile soltanto da inizio febbraio. Sarà anche inutile precipitarsi a inserire la propria registrazione il primo giorno: i biglietti alla fine saranno assegnati per sorteggio, senza tener conto delle precedenze; chi si registrerà il 29 febbraio avrà le stesse probabilità di essere estratto come chi l’avrà fatto il primo giorno del mese.

La seconda informazione riguarda i prezzi dei biglietti, che vengono assegnati per sorteggio, ma che poi bisogna comunque pagare. Le tariffe sono indicate nel sito web dei Philharmoniker e variano, ovviamente, a secondo del settore di poltroncine scelto. Qui ci limitiamo a dire che per il prossimo concerto i prezzi varieranno da un minimo di 35 euro (posti in piedi in fondo alla sala) a un massimo di 1.200.

Molti non sanno che il concerto del primo giorno dell’anno è preceduto da due anteprime nel pomeriggio del 30 e del 31 dicembre, identiche in tutto all’esibizione di Capodanno, trasmessa in tv: stessi orchestrali, stesso direttore (il prossimo anno sarà di nuovo Riccardo Muti), stesso programma. Ovviamente le due prime esibizioni sono meno costose: da 25 a 860 euro il 31 dicembre, da 20 a 495 euro il 30.

* * *

Quando sopra abbiamo scritto che si accede alla sala del Concerto di Capodanno solo per sorteggio non abbiamo detto tutta la verità. Non ci sono biglietti in vendita, ma i Philharmoniker si riservano dei posti in sala per i loro invitati e supponiamo che alcuni inviti vadano anche Rolex, lo sponsor che sostiene i costi dell’evento.

Tra i “privilegiati” che siamo riusciti a individuare al concerto di ieri, c’erano il presidente della Repubblica, Alexander Van der Bellen, e il suo predecessore, Heinz Fischer. C’erano inoltre il cancelliere Karl Nehammer, l’ex ministra degli Esteri Ursula Plassnik, il sovrintendente dell’Orf (l’emittente pubblica che ha curato le riprese del concerto, poi cedute alle tv degli altri Paesi del mondo) Roland Weissmann.

Abbiamo notato anche due ospiti venuti dall’Italia: il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher (ospite, probabilmente del cancelliere Nehammer), e il direttore della Scala di Milano, Dominique Meyer, che fino al 2020 era direttore della Staatsoper di Vienna e quindi, in un certo senso, “datore di lavoro” dei Wiener Philharmoniker, che sono tutti anche membri dell’orchestra del Teatro dell’Opera.

NELLA FOTO, il palazzo del Musikverein di Vienna, che ospita il Concerto di Capodanno.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina