Sabato 13 Luglio 2024

A Vienna sta per sorgere un nuovo campus universitario, il più grande dell’Austria. Disporrà di 150.000 metri quadrati di superficie utile, in un complesso di edifici non più alti di 35 metri. Lì troveranno sede la facoltà di Sociologia dell’Università di Vienna e l’Università di agraria. Nel progetto sono coinvolti il Comune di Vienna, l’amministrazione del quartiere dell’Alsergrund, le Öbb (le ferrovie austriache), la Bundesimmobiliengesellschaft (società pubblica che amministra gli immobili dello Stato). L’investimento complessivo ammonta a un miliardo di euro.

La realizzazione del campus si era resa necessaria perché attualmente Sociologia ha 15 sedi sparse in tutta la città, con difficili collegamenti tra loro. La nuova sede consentirà di riunificarli. L’Università di agricoltura, invece, si trova in una sede unica, che però ormai le sta stretta e non le consente di sviluppare le sue attività scientifiche.

Un aspetto senza dubbio interessante è che il nuovo immenso campus sarà realizzato a fianco del termovalorizzatore di Spittelau, uno dei tre inceneritori in funzione a Vienna. L’area prescelta, infatti, è quella dove in origine si trovava la Wirtschaftsuniversität, l’Università di economia, paragonabile alla nostra Bocconi. Nel 2013 questo ateneo si era trasferito in una nuova, moderna sede nella zona del Prater e gli edifici nell’Alsergrund erano rimasti vuoti e in parte affittati temporaneamente per altre attività. Ora saranno abbattuti, per costruire ex novo il campus. Non saranno abbattuti, invece, gli edifici adiacenti che già ospitano le facoltà di Geofisica e di Life Sience.

La vicinanza del termovalorizzatore di Spittelau (l’impianto di incenerimento dei rifiuti di Vienna è separato dall’area universitario soltanto da una strada, la via Josef Holaubek) non sembra aver costituito alcun ostacolo all’investimento miliardario. In Italia al solo parlare di inceneritori si drizzano le orecchie, nascono come funghi comitati per il no, si raccolgono firme per bloccare il progetto. A Vienna il problema non si è nemmeno posto. Non hanno sollevato obiezioni gli amministratori della città, non lo ha sollevato il mondo accademico. Qui prima c’era la Wirtschaftsuniversität e tutti i docenti che vi hanno insegnato, compresi vari premi Nobel, godono di buona salute. Soltanto in Italia gli inceneritori provocano il cancro.

NELLA FOTO, il termovalorizzatore di Spittelau, a Vienna, nella veste sgargiante che gli aveva dato il defunto artista Friedensreich Hundertwasser, distante solo pochi metri dall’ex sede della Wirtschaftsunivesität, dove ora sorgerà il nuovo campus universitario.

QUESTO ARTICOLO è stato aggiornato il 22.03.2023, per correggere alcune informazioni sbagliate sulle facoltà universitarie che, a lavori finiti, saranno presenti nel campus di Spittelau. Le imprecisioni ci erano state segnalate dal lettore Matteo Tommasini, che ringraziamo.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina