Lunedì 22 Aprile 2024

Il turismo invernale in Carinzia non significa più o non sempre soltanto lo sci. Certo, lo sci alpino o quello nordico sono le motivazioni principali per una vacanza sulla neve, ma la Carinzia propone anche altre attività alternative, che in futuro – quando il cambiamento climatico renderà più difficile o impossibile l’innevamento artificiale delle piste – assumeranno un sempre maggiore rilievo. Kärtnen Werbung, l’azienda di promozione turistica del Land, ce ne segnala alcune.

Escursioni per “Momenti magici”

“Momenti magici” nella natura della Carinzia sono escursioni di una giornata o mezza giornata alla scoperta della fauna e della flora da proteggere, tra monti e laghi, attraverso luoghi incontaminati, spesso di mistica bellezza. Accompagnati da una guida, i partecipanti si immergono per alcune ore nel mondo sorprendente e autentico della natura. La scelta spazia dalle escursioni con le ciaspole per avvistare gli stambecchi all’osservazione delle stelle nel parco naturale del Weissensee, dalle antiche tradizioni a escursioni al lume delle fiaccole.

Pattinaggio e stock sport nei laghi gelati 

Le superfici di alcuni laghi della Carinzia in inverno si coprono completamente di ghiaccio, trasformandosi in meravigliose e levigate piste all’aperto, dove pattinatori di hockey e appassionati di stock sport (birilli su ghiaccio) si divertono un mondo. È carinziano, infatti, il lago la cui superficie di ghiaccio naturale è la più grande d’Europa: il Weissensee. Qui si svolge ogni anno il “Tour alternativo delle 11 città olandesi”, una popolare gara di pattinaggio su ghiaccio di velocità, a cui partecipano oltre 5000 pattinatori dai Paesi Bassi.

Immersioni nel ghiaccio e sport “insoliti”

In Carinzia è possibile fare due esperienze insolite sul ghiaccio, come le immersioni nel lago ghiacciato Weissensee e le arrampicate su cascate ghiacciate, per esempio a Nassfeld/Pramollo o ad Heiligenblut, nel Parco nazionale Alti Tauri. A Nassfeld/Pramollo si trova un centro dedicato agli “sport invernali insoliti”. Qui si può provare a piacimento la snowbike (una bicicletta con piccoli sci al posto delle due ruote), l’hammerhead (una sorta di slittino su cui si scende sdraiati con la testa davanti), lo snowtrike (una sorta di triciclo con gli sci per ricreare l’esperienza di discesa in mountain bike sulla neve) o il minibob. Lo sport della snowbike si può praticare anche a Bad Kleinkirchheim, sul Weissensee o al Dreiländereck, la stazione sciistica al confine tra Carinzia, Friuli e Slovenia.

Attività senza dubbio più tranquille sono i trekking con i lama, nella zona sciistica di Nassfeld/Pramollo, o una romantica gita in carrozza trainata da cavalli (Katschberg).

Discese in slittino sotto il cielo stellato

Scendere di notte in slittino ha un fascino tutto particolare. In Carinzia lo slittino notturno è uno sport molto praticato nelle notti invernali. Prima si cammina verso il punto di partenza e, dopo una sosta ristoratrice in qualche caratteristico rifugio, si scende a valle in slitta. Dalla più lunga pista da slittino illuminata della Carinzia, nella zona del Parco nazionale degli Alti Tauri, al taxi trattore per il rifugio Unterwirthüttn a Bad Kleinkirchheim, fino al pratico noleggio di slittini a Innerkrems o Heiligenblut.

[Contributo di Kärnten Werbung]

NELLA FOTO, hockey sulla superficie ghiacciata dei Weissensee.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.