Venerdì 19 Luglio 2024

Le famiglie più ricche del mondo sono diventate un po’ più povere lo scorso anno, a causa delle turbolenze finanziarie, della guerra in Ucraina e di altre crisi internazionali. Restano miliardarie, ma con qualche miliardo in meno. Non così in Austria, dove i ricchi hanno continuato ad arricchirsi. Il conto lo ha fatto la rivista “Trend”, constatando che il patrimonio delle 100 famiglie più ricche del Paese è aumentato del 5% in termini nominali. Significa che la crescita dei loro beni è continuata, ma al di sotto del tasso di inflazione. In altre parole possiamo dire che anche i “Paperon de’ Paperoni” austriaci ora sono un po’ più poveri.

Le famiglie dei fabbricanti d’auto Porsche e Piech continuano a guidare la “top ten”, anche se la loro ricchezza è scesa a 38,8 miliardi, a causa del calo in borsa delle loro partecipazioni azionarie alle Porsche SE e alla Volkswagen. Li segue a ruota Mark Mateschitz (Red Bull), che ha preso il posto del padre Dietrich nella lista degli austriaci più ricchi. Il successo della bevanda energetica non ha conosciuto recessioni di sorta, con la conseguenza che il patrimonio dell’erede è cresciuto del 30% a 32,5 miliardi.

Il distacco tra i primi due e gli altri otto della “top ten” è notevole: al terzo posto troviamo l’immobiliarista Georg Stumpf con 6,5 miliardi, seguito da Johann Graf (case da gioco Novomatic) con 5,7 miliardi, la famiglia Sohmen (armatore, con sede centrale a Hong Kong) con 5,1 miliardi, gli eredi di Karl Wlascek (già proprietario di Billa, poi operatore immobiliare) con 5 miliardi tondi, la famiglia Lehner (produzione di bottiglie e imballaggi in plastica) con 4,2 miliardi.

In ottava posizione troviamo l’immobiliarista René Benko, che, nonostante le disavventure dell’ultimo anno (tra cui l’affare Kika-Leiner), è riuscito a restare nella “top ten”. La sua quota nella holding Signa, cuore del suo impero finanziario, è diminuita e anche la sua società di vendita online di articoli sportivi, Signa Sport United, ha registrato perdite notevoli.

La lista dei dieci più ricchi dell’Austria si chiude con le famiglie Flick (stiamo parlando degli eredi dell’industriale Friedrich Karl Flick e della moglie Ingrid, entrambi deceduti) e Mayr-Melnhof (industriali del settore cartario), entrambe accreditate a 3,9 miliardi.

La rivista “Trend” ha tirato anche le somme, stimando che il patrimonio dei 100 austriaci più ricchi ammonti a 210 miliardi e che il numero dei miliardari sia rimasto 49, com’era l’anno precedente.

NELLA FOTO, Mark Mateschitz, che ha ereditato la fortuna del padre Dietrich (Red Bull), e al suo fianco la compagna Victoria Swarovski, della famiglia tirolese che produce cristalli.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.