Martedì 23 Aprile 2024

L’uso del denaro contante continua ad essere argomento di dibattito in Austria, dopo l’annuncio dato dal cancelliere Karl Nehammer (Övp) di voler prevedere per esso una garanzia costituzionale. In altre parole, di voler introdurre nella Costituzione austriaca un articolo che imponga l’obbligo di accettare banconote o monetine in qualsiasi transazione commerciale – al limite anche nell’acquisto di un immobile, con carriolate di banconote – qualora una delle parti contraenti lo richieda. Ne avevamo riferito in questo blog il 5 agosto scorso, avvertendo che si sarebbe passati dalle parole ai fatti in autunno, alla ripresa dei lavori parlamentari.

Ma quanto incide il contante negli acquisti e nei pagamenti in Austria? Un sondaggio condotto da Unique Research per il settimanale “Profil” ci fornisce un risultato sorprendente: soltanto poco più del 2% della popolazione austriaca fa uso esclusivamente di denaro contante. Questo non significa che il restante 97% paghi tutto con la carta di credito o con analoghi strumenti elettronici: talvolta lo fa in contanti, talvolta con il “denaro di plastica”. Significa però che la quasi totalità della popolazione austriaca possiede un bancomat, una carta di credito, ha un conto in una qualche banca e quindi il passaggio dal contante al pagamento digitale non rappresenta per lei alcun problema.

Significa anche che in una percentuale così elevata non è possibile fare distinzioni di età e di generazione. Non vale più la vulgata secondo cui gli anziani preferirebbero le banconote, perché non sanno come funzionano le carte di credito o di debito. È una narrazione ingannevole, diffusa da coloro che vogliono far passare i nonni per fessi.

Non è così, anche se naturalmente ci sono diversità di comportamenti, a seconda dell’età. I giovani pagano più spesso con la carta, gli anziani più spesso con il denaro contante. Conta anche il livello di istruzione. Il sondaggio di Unique Research rivela che più alto è il titolo di studio, maggiore è la propensione all’uso del pagamento digitale.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.