Venerdì 14 Giugno 2024

Chi è la bella Lieser ritratta nel 1917 da Gustav Klimt, poche settimane prima di morire? Il capolavoro dell’artista viennese, che si riteneva perduto e che invece è riapparso dopo quasi un secolo (ne avevamo scritto il 26 marzo scorso), conserva il mistero sull’identità della giovane e bella donna. C’è chi dice che possa essere Henriette, cognata del committente Adolf Lieser, ma potrebbe trattarsi anche di un’altra donna della famiglia.

L’ultima immagine di “Fräulein Lieser” (questo il nome della tela) era un negativo in bianco e nero conservato nella Nationalbibliothek di Vienna. La riapparizione del dipinto – messo in vendita dall’attuale proprietaria, che a sua volta lo aveva ricevuto in eredità da uno zio – ci consente di ammirare l’opera nello splendore dei suoi colori originali.

Potremo farlo ancora per pochi giorni, perché il 24 aprile il dipinto sarà venduto dalla casa d’aste “Im Kinsky”. Potranno parteciparvi compratori da tutto il mondo, collegati in streaming con Vienna. Per promuovere la partecipazione “Im Kinsky” si è affidata alla banca privata LGT del Liechtenstein, che nei mesi scorsi l’ha presentata nelle sue sedi in Svizzera, a Londra, a Hong Kong e a Tokio. Questo significa che l’acquirente potrebbe trovarsi ovunque e che l’opera, una volta aggiudicata, potrebbe finire chissà dove e sparire dalla circolazione.

Per questo dicevamo sopra che rimangono ancora pochi giorni per vederla dal vero. L’ultima opera di Klimt è esposta attualmente nel palazzo Kinsky, sul Freyung, e vi rimarrà fino al 21 aprile, ogni giorno, dalle 11 alle 17. L’ingresso è gratuito è la fila è continua per vedere il dipinto, prima che se ne vada per sempre.

Il prezzo stimato va dai 30 ai 50 milioni di euro. Se siete interessati all’acquisto, potrete candidarvi fino a 24 ore prima dell’asta, che si terrà il 24 aprile, alle 17. Impossibile prevedere a quanto verrà aggiudicata, ma ci aiuta a farcene un’idea il ritratto che Klimt fece ad Adele Bloch-Bauer, la celebre “donna in oro”, che fu venduta nel 2017 per 130 milioni.

NELLA FOTO, il flusso continuo di visitatori nel palazzo Kinsky, per vedere la “signorina Lieser”, nello splendore dei suoi colori originali.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina

https://www.facebook.com/austriavicina