Venerdì 14 Giugno 2024

“Fontane di Roma” è un’orchestra costituita e gestita da giovani musicisti professionisti formatisi nei conservatori e nelle accademie italiane. Sono tutti sotto i trent’anni, compreso il loro direttore, Luciano Siani, che ne ha 24. Si sono esibiti in molte città in Italia e all’estero e ieri sera, per la prima volta, anche a Vienna, capitale della musica classica, ospiti della Grosser Festsaal dell’Università di Vienna.

Il concerto, patrocinato dall’Ambasciata d’Italia, ha registrato il tutto esaurito. Tra i presenti, il direttore degli affari culturali del Ministero degli esteri austriaco, Christoph Thun-Hohenstein, il direttore della Filarmonica dell’Università, Vijay Upadhyaya, e l’imprenditore e filantropo Nicola Bulgari, finanziatore dell’orchestra. I giovani – 60 in tutto – hanno suonato sotto gli occhi vigili di Maria Teresa e di Rodolfo d’Asburgo, le cui statue dominano il fondo della storica sala del più antico ateneo di lingua tedesca.

Giovanni Pugliese, da gennaio ambasciatore d’Italia a Vienna, ha definito il concerto “un lungo viaggio attraverso il tempo nell’immenso patrimonio musicale italiano, che ci auguriamo possa continuare a ispirare nuove generazioni di musicisti anche qui a Vienna, contribuendo a rafforzare i legami culturali e artistici tra Italia e Austria”.

In realtà l’orchestra ha proposto un’ampia carrellata di compositori italiani di epoche diverse – da Bellini a Puccini, da Piovani a Morricone e Ponchielli – ma ha anche reso omaggio al viennese Arnold Schönberg, nel 150. della nascita, e all’inglese Edward Elgar. L’esecuzione ha sorpreso per l’elevata qualità espressiva dei giovani musicisti, tanto da meritare alla fine una standing ovation.

Il concerto ha avuto un’appendice, anzi due. La prima, ieri sera, quando i 60 ragazzi con il loro direttore sono stati ospiti a cena del ristorante “Il Sole”, di Aki Nuredini, tradizionale luogo di ritrovo di tutte le celebrità della musica, da Riccardo Muti ad Anna Netrebko. E oggi, all’Ambasciata d’Italia, con una masterclass di Vijay Upadhyaya rivolta ai componenti dell’orchestra, per sottolineare l’importanza della formazione continua anche per le nuove generazioni di musicisti.

NELLA FOTO, la Gosser Festsaal dell’Università di Vienna, durante l’esibizione dell’orchestra “Fontane di Roma”. Si intravvedono sullo sfondo le statue di Rodolfo d’Asburgo e di Maria Teresa.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina

https://www.facebook.com/austriavicina