Lunedì 22 Aprile 2024

La “Kleine Zeitung” dedica oggi l’intera sua prima pagina al Giro d’Italia. E se ne capisce la ragione. La tappa odierna sale sul monte Lussari, che non solo per i friulani, anche per i carinziani e gli sloveni ha un grande valore simbolico. Da secoli il Lussari è meta di pellegrinaggi mariani dalle regioni dell’Alpe Adria. Qui si incrociano le lingue slovena, tedesca e italiana e qui sembra che i confini nazionali non siano mai esistiti.

Nel tempo ai richiami della fede si sono aggiunti quelli turistici e alpinistici. Lo storico “sentiero del pellegrino” non è più percorso soltanto da pellegrini, ma anche da escursionisti, d’estate e d’inverno. Per molti di essi la meta non è il santuario dedicato alla Madonna, ma la locanda al Convento, che si chiama così, anche se non c’è più un convento, ma una buona cucina.

Oggi il richiamo del Lussari è dato dalla tappa del Giro, che porterà in vetta i corridori lungo la discussa pista forestale, che solo per questa tappa è stata cementificata. Questo pomeriggio i campioni del ciclismo se ne andranno e con essi le migliaia di tifosi che hanno prenotato da settimane il biglietto della telecabina. Resterà la strada di cemento che, in teoria, non potrà essere usata da nessuno.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.

Lascia un commento