Mercoledì 22 Maggio 2024

Oggi si vota per la rielezione del Landtag (il consiglio regionale) del Salisburghese. È la terza elezione del genere, quest’anno, dopo quella del 29 gennaio in Bassa Austria e quella del 5 marzo in Carinzia. Anche se si tratta di votazioni regionali, i loro effetti vanno ben al di là dei Länder in cui si sono svolte o si svolgeranno oggi. I risultati non mancheranno di riflettersi a livello federale. Basti dire che il Partito socialdemocratico austriaco (Spö), uscito a dir poco malconcio nei primi due appuntamenti elettorali, ha rimandato fino a domani la consultazione dei propri iscritti e il congresso straordinario che dovrà decidere chi guiderà il partito fino alle prossime elezioni politiche dell’autunno 2024. Non ha voluto pregiudicare, cioè, il voto che daranno oggi gli elettori del Salisburghese.

Ma come sarà questo voto? Diamo alcuni strumenti di interpretazione, iniziando dalla situazione in atto, determinata dalle elezioni del 2018. Diciamo innanzitutto che il Salisburghese non è un Land storicamente schierato, come Vienna, da sempre socialdemocratica, o il Tirolo e la Bassa Austria, da sempre popolari, con maggioranze rilevanti e a volte assolute in passato. No, nel Salisburghese un tempo sono stati maggioritari i popolari (Övp), poi i socialdemocratici, poi di nuovo i popolari.

Alle elezioni di 5 anni fa l’Övp si era molto rafforzata, salendo al 37,8%, I socialdemocratici erano precipitati al 20,0%, il peggior risultato della loro storia in questo Land. Terzo partito era stato l’Fpö (estrema destra sovranista, a quella data non ancora sconvolta dallo scandalo di Ibiza), con il 18,8%. Seguivano i Verdi, scesi al 9,3%m e Neos, che si era accontentata del 7,3%, sufficiente comunque per mettere piede nel Landtag. Nel Salisburghese, come in Carinzia, la soglia d’ingresso è del 5%, mentre in Parlamento e negli altri consigli regionali è del 4%.

Come conseguenza di questo risultato, a Salisburgo si era formata per la prima volta una coalizione a tre, guidata dall’Övp, in quanto partito più votato, e composta da Verdi e Neos. Il secondo e il terzo partito per voti ricevuti erano stati lasciati in parcheggio.

Stando ai sondaggi, le cose cambieranno dopo il voto di oggi, perché i tre partiti della giunta uscente dovrebbero subire perdite, soprattutto l’Övp. Di conseguenza non avrebbero più la maggioranza nel Landtag per governare. Ovviamente stiamo ragionando sulla scorta di sondaggi che potrebbero essere contraddetti dal voto vero nelle urne di oggi. È già accaduto nelle precedenti elezioni in Bassa Austria e in Carinzia e potrebbe accadere anche oggi nel Salisburghese.

Tuttavia i sondaggi sono l’unico strumento di cui disponiamo per avanzare delle ipotesi. Se fossero confermati, l’Övp rimarrebbe il primo partito, ma perderebbe 6,8 punti, scendendo al 31%. I Verdi scenderebbero al 7%, Neos al 6%. Rientrerebbero tutti nel Landtag, ma senza i numeri per avere la maggioranza dei 36 seggi. Sarà quindi necessario coinvolgere l’Spö, che dovrebbe salire dal 20 al 21%, o l’Fpö, cui viene attribuita una crescita rilevante di quasi 10 punti, collocandosi al 28%, immediatamente alle spalle dell’Övp.

Lo scenario si colora di una novità molto interessante. Abbiamo spesso parlato in questo blog del Partito comunista austriaco (Kpö), che ha da sempre un successo strepitoso in Stiria (a Graz è riuscito addirittura a eleggere il sindaco), mentre nel resto dell’Austria viaggia intorno allo zero virgola per cento. Ebbene, questa volta nel Salisburghese dovrebbe superare la soglia del 5% e far eleggere due suoi rappresentanti nel Landtag.

Gli elettori chiamati alle urne sono 386.972, ma il 14,4% ha scelto di votare per posta. Anche i voti postali, in ogni caso, saranno scrutinati oggi assieme ai voti deposti ai seggi, per cui questa sera conosceremo i risultati definitivi. Gli orari di apertura dei seggi sono stabiliti autonomamente da ciascun Comune. I più mattinieri incominceranno alle 6.45, gli ultimi chiuderanno alle 17. Subito dopo si conosceranno gli exit poll dei risultati. Ne daremo comunicazione in questo blog, in attesa di fornire un’analisi più completa quando in serata conosceremo i risultati finali.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.

Lascia un commento