Mercoledì 22 Maggio 2024

20.08.22 MarmottaVi sono animali di montagna considerati mansueti, come le pecore o i caprioli, e altri che si presumono più aggressivi e pericolosi, come gli orsi, i lupi, i cinghiali. Forse non lo sono o forse lo diventano se importunati dall’uomo. A questo elenco si sono aggiunte di recente le vacche al pascolo. Ogni anno sugli alpeggi austriaci si registrano incornate o calciate che mandano gli escursionisti all’ospedale e talvolta al cimitero.

Sicuramente le marmotte appartengono alla prima categoria di animali di montagna. Sono mansuete e soprattutto schive. Quando vedono arrivare un escursionista il capobranco lancia un grido di allarme acutissimo e tutti gli esemplari della colonia si precipitano nelle loro tane, per mettersi al riparo.

Non abbiamo mai avuto notizia di umani assaliti dalle marmotte, nemmeno nella zona ai piedi del Grossglockner, sopra Heiligenblut, dove si presenta un affollamento di questi animali. Chi è salito a piedi o in auto fino alla terrazza panoramica della “Kaiser Franz Josef Höhe”, dove una volta arrivava la lingua del ghiacciaio orientale del Grossglockner, se ne sarà reso conto. Eppure proprio a causa di queste bestiole una turista ceca è finita all’ospedale, come ci riferisce la stampa locale. Ha riportato lesioni di gravità da definire a un ginocchio.

Stava camminando con il marito lungo un percorso panoramico sopra i 2000 metri, quando ha incrociato un’altra coppia tedesca. I quattro si sono salutati, come è consuetudine in montagna, ma ben presto hanno incominciato a discutere animatamente sulle marmotte da cui erano circondati e sulla opportunità o meno di somministrare loro del cibo. I naturalisti sconsigliano dal farlo e sulla terrazza della “Kaiser Franz Josef Höhe” ci sono addirittura cartelli in cui si vieta espressamente un tale comportamento.

Ma ai turisti fa piacere essere avvicinati dalle marmotte per potersi fare un selfie in loro compagnia. E le marmotte, dal canto loro, non sanno leggere i cartelli e ovviamente accettano di buon grado di essere nutrite, senza la fatica di doversi procurare per conto loro da mangiare.

Stavano affrontando questo delicato argomento i coniugi cechi e quelli tedeschi, quando ben presto la discussione è degenerata. Da una parte chi voleva offrire cibo alle marmotte, dall’altra chi era contrario. Sono volate parole grosse, finché a un certo punto l’escursionista ceca ha sputato più volte in faccia alla coppia tedesca. Il maschio germanico per evitare gli sputi ha inferto uno spintone alla ceca, che indietreggiando è caduta nei cespugli sottostanti. Un volo di un metro, non di più, ma sufficiente per procurarle la lesione al ginocchio, che ha reso necessario l’intervento del soccorso alpino e il ricovero all’ospedale di Lienz.

__________________

Austria Vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.

 

Lascia un commento