Sabato 20 Aprile 2024

In Austria l’aborto è legale ed è consentito entro i primi tre mesi di gravidanza. In casi particolari è consentito anche dopo. I costi sono a carico della donna che intende abortire, a meno che l’interruzione della gravidanza non sia motivata da ragioni di salute che potrebbero mettere a rischio la sua vita.

Il problema è dove abortire. In quasi tutti i Länder l’intervento viene effettuato negli ospedali del Land. In tutti meno che nel Vorarlberg. Nel Land più occidentale e più conservatore dell’Austria, dove la voce della Chiesa conta ancora molto, non vi sono ospedali pubblici o privati disposti a pratiche abortive.

Chi intende abortire può farlo solo in una casa privata. Non è l’abitazione di una mammana, ma l’ambulatorio al secondo piano di una casa in Jahnstrasse 20, a Bregenz. Lì c’è un medico che svolge da anni il servizio, che il sistema sanitario pubblico del Land si rifiuta di prestare.

Il problema è che il medico in questione sta per andare in pensione e di conseguenza nel Vorarlberg non si praticheranno più aborti. Le donne che vorranno farlo dovranno emigrare in altri Länder, dovendo aggiungere altre spese a quelle richieste dall’intervento (720 euro), ovviamente non a carico del servizio pubblico.

Ma forse una soluzione sta per essere trovata, dopo settimane di accese discussioni, soprattutto all’interno dell’Övp, il Partito popolare che qui è egemone da sempre, affiancato dalla Chiesa. Da fine novembre, prima che il medico di cui sopra vada in quiescenza, gli aborti potranno continuare a essere praticati nell’ospedale regionale di Bregenz, ma come prestazione privata. A premere per questa via d’uscita sono stati i socialdemocratici (Spö) e i Verdi.

Prima di questa svolta erano emerse altre proposte a dir poco sconcertanti. Una era di far praticare gli aborti nell’edificio destinato agli alloggi del personale. Un’altra era stata di farlo in un altro fabbricato annesso all’ospedale. Insomma, la preoccupazione principale sembrava quella di non dover ammettere che nel Landeskrankenhaus di Bregenz si praticano gli aborti.

Alla fine è prevalso il buon senso e gli aborti saranno praticati dentro l’ospedale, come negli altri Länder. Ma in una sala operatoria vera e propria o in un sottoscala o in ripostiglio?

NELLA FOTO, l’ospedale regionale di Bregenz, nel Vorarlberg.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.