Sabato 20 Aprile 2024

L’assemblea generale delle Nazioni Uniti ha approvato a maggioranza una risoluzione presentata dalla Giordania, a nome di molti Paesi arabi, per una tregua umanitaria immediata del conflitto sulla striscia di Gaza. 120 Paesi hanno votato a favore, 14 i voti contrari, 45 i Paesi astenuti, tra cui l’Italia. La risoluzione non è vincolante.

L’Austria è tra i 14 Paesi che hanno bocciato la risoluzione. Il perché del “no” austriaco lo ha spiegato lo stesso cancelliere Karl Nehammer: “Una risoluzione, nella quale l’organizzazione terroristica di Hamas non viene neppure nominata, in cui non viene condannata la ferocia di Hamas del 7 ottobre e in cui non viene stabilito il diritto di Israele alla propria difesa in base al diritto internazionale, una risoluzione del genere non merita il nostro sostegno”.

Il Canada aveva proposto di integrare il testo della risoluzione con la condanna degli “attacchi terroristici di Hamas” e della presa degli ostaggi. Un testo così integrato probabilmente avrebbe avuto il consenso dell’Austria o quanto meno l’astensione (come ha fatto l’Italia). Ma chi aveva proposto la risoluzione non ha accettato modifiche.

NELLA FOTO, l’assemblea generale dell’Onu che ha approvato la risoluzione sulla Gaza.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.