Martedì 23 Aprile 2024

A Como i vigili hanno sospeso la patente a un pedone risultato positivo all’alcoltest. Qualcosa di analogo è accaduto in Carinzia a un ciclista, a cui non è stata sospesa la patente (che non aveva), ma è stato vietato l’uso della bicicletta in via definitiva, perché sorpreso per quattro volte in stato di ubriachezza, tra il 2019 e il 2022. In una delle quattro volte aveva anche causato un incidente stradale, nel quale peraltro lui solo aveva riportato lesioni.

L’applicazione della misura cautelare non è stata immediata, perché il ciclista dal bicchiere facile ha presentato ricorso. Dapprima all’autorità amministrativa del suo mandamento di residenza (Hermagor, nella valle del Gail), che ha confermato il provvedimento disposto dal comando del “Bezirk”.

Il ciclista allora si è rivolto a un organo di giustizia amministrativa corrispondente al nostro Tar, che gli ha dato ragione. In questa sede ha spiegato di non soffrire di alcolismo e di bere soltanto occasionalmente. Inoltre la bicicletta rappresenterebbe per lui l’unico mezzo di trasporto e la userebbe esclusivamente su piste ciclabili, a suo dire senza costituire alcun pericolo per la circolazione.

Il Tar, tenendo conto di queste circostanze, ha ritenuto che, certamente, è interesse di tutti gli utenti della strada escludere dalla circolazione persone ubriache. Tuttavia le norme sulle patenti di guida non contemplano una sospensione a tempo illimitato. Per analogia, anche il divieto di usare la bicicletta non potrebbe essere inflitto in via definitiva. Il Tar aveva così concluso limitando il divieto a un anno.

Il provvedimento tuttavia è stato impugnato dal “Bezirk”, che si è rivolto al giudice superiore. Questi ha annullato il provvedimento del Tar: nel caso in esame, infatti, non andavano applicate le norme sulle patenti, ma quelle sulla circolazione stradale, le quali prevedono anche la possibilità di divieti a tempo indeterminato.

Il divieto di usare la bicicletta è senza precedenti, almeno in Austria. Il ciclista, tuttavia, può ancora sperare in una revisione del suo caso, se si sottoporrà a visite mediche che non riveleranno più tracce di alcolismo nel suo organismo. Ma l’autorizzazione a rimontare in sella non gli potrà essere concessa prima di due anni.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina