Lunedì 22 Aprile 2024

Gli austriaci sono scesi in piazza ieri sera, per manifestare contro l’estremismo di destra. Non tutti ovviamente, ma in un numero significativo, nonostante la pioggia battente. A Salisburgo erano 1.500 circa a marciare dalla Stazione verso il centro città, a Innsbruck oltre 3.000, a Vienna si sono radunati in 35.000 sul Ring, tra il municipio e il Burgtheater. Sono stime della Polizia, mentre i numeri forniti dagli organizzatori, come al solito, sono sensibilmente superiori (addirittura 80.000 a Vienna). Le foto di gente incappucciata per la pioggia o con gli ombrelli aperti danno comunque l’impressione di una partecipazione massiccia.

La mobilitazione in Austria segue quella dei giorni scorsi nelle città tedesche, dove centinaia di migliaia di persone avevano invaso le strade delle principali città. In entrambi i Paesi le manifestazioni sono nate quasi spontaneamente dopo la notizia dell’incontro di esponenti dell’estrema destra tedesca e austriaca di Potsdam, che doveva restare segreto, ma che invece era stato scoperto e svelato dalla piattaforma investigativa “Correctiv”.

A Potsdam, i convenuti, guidati dall’austriaco Martin Seller, ex guida ideologica degli identitari, avevano discusso progetti di deportazione in massa di immigrati, anche se già in possesso della cittadinanza, e di quanti avevano dato loro una mano. Solo fantasie? Può darsi, ma condivise con esponenti delle Forze armate e delle istituzioni dello Stato.

La differenza tra le manifestazioni di Acca Larentia e quella di Potsdam probabilmente sta in questo: la prima è sembrata piuttosto una sceneggiata carnevalesca di nostalgici del fascismo, deplorevole ma innocua; la seconda, invece, è apparsa piuttosto come il segnale di un disegno eversivo più concreto. Del resto Potsdam dista solo pochi chilometri da Wannsee, la villa sul lago dove qualche tempo fa si tenne un analogo incontro in cui furono prese altre decisioni. E sappiamo come andò a finire.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina