Giovedì 20 Giugno 2024

21.01.17 Protesta anticovid, Vienna, piazza Maria TeresaPiù di 10.000 persone secondo la Polizia (secondo gli organizzatori oltre 50.000) hanno partecipato ieri a Vienna a una manifestazione di protesta contro le misure disposte dal governo per fronteggiare l’epidemia di Covid-19. Difficile inquadrare politicamente i partecipanti, anche se l’impronta era data sicuramente dall’estrema destra. Tra gli altri, si è rivisto nel corteo Gottfried Küssel, negazionista dell’Olocausto e condannato una volta a 11 anni di reclusione e una seconda volta nel 2011 a 7 anni, sempre per reati connessi con la propaganda nazista. E si sono rivisti esponenti dell’Fpö e persino Heinz-Christian Strache, che era scomparso dai riflettori dopo essere stato brutalmente trombato alle elezioni comunali di Vienna dell’ottobre scorso.

Ma sarebbe riduttivo attribuire alla manifestazione di ieri soltanto un’etichetta di 21.01.17 Heinz-Christian Strache, protesta anti Covidestrema destra. C’erano, naturalmente, i classici negazionisti, che credono che il virus non esista e sia soltanto un’invenzione di “big pharma”. Ma c’erano anche persone che non mettono in discussione l’epidemia, però non condividono i provvedimenti messi in atto per contenerla. Sono soprattutto piccoli imprenditori o lavoratori autonomi che i vari lockdown soft e hard hanno messo in ginocchio.

In genere le attività economiche in Austria hanno beneficiato dell’intervento dello Stato, che ha erogato risarcimenti pari all’80% del reddito percepito lo scorso anno. Ma non tutti si sono trovati in questa situazione. Alcune categorie di lavoratori – quelli dello spettacolo o quelli precari, per esempio – non hanno ricevuto nulla. È questo “popolo” di vittime collaterali dell’epidemia che ieri si è dato appuntamento a Vienna, sventolando migliaia di bandiere rosso-bianco-rosse e soffiando in migliaia di fischietti che uno sponsor aveva regalato loro.

Inizialmente erano previsti raduni di partecipanti nei distretti periferici, dai quali sarebbero dovuti convergere a stella verso il Ring. Ma il progetto è stato accantonato per la neve presente sulle strade. Così l’appuntamento è stato dato al centro, dove sono arrivati i pullman noleggiati per l’occasione per chi arrivava da fuori. Anche la metropolitana è stata presa d’assalto, causando qualche ritardo al traffico.

Gli organizzatori avevano raccomandato ai partecipanti l’uso della mascherina e il distanziamento, ma pochi ne hanno tenuto conto. Del resto, perché avrebbe dovuto farlo chi è convinto che il Covid-19 non esista o sia poco più che un’influenza.

Verso mezzogiorno è stata convocata una contromanifestazione dalle organizzazioni antifasciste, che dalla piazza del Duomo di Santo Stefano doveva raggiungere il Ring all’altezza del Burgtheater. La presenza di noti esponenti dell’estrema sinistra faceva temere il peggio e la polizia ha avuto il suo bel da fare per impedire che i due cortei venissero a contatto tra loro. L’intervento delle forze dell’ordine è riuscito: alcuni dimostranti di sinistra sono stati imbottigliati nella zona dello Stadtpark. Altri sono stati portati via di peso dalla polizia. Si parla di cinque persone arrestate, non però per atti di violenza o di resistenza alle forze dell’ordine, ma per rifiuto di rivelare la propria identità.

Quanto ai partecipanti alla manifestazione anti-Covid, questi hanno potuto percorrere senza incidenti il Ring e verso le 17 hanno raggiunto lo Schottenring, dove si è tenuto una specie di party, con musica a tutto volume, ballo e, naturalmente, senza mascherina. Alle 18 la manifestazione si è sciolta, come era previsto nel programma.

 

NELLE FOTO, in alto, la folla dei manifestanti raccolta sotto il monumento a Maria Teresa nella piazza-parco tra il Kunsthistorisches Museum e il Naturhistorisches Museum; sullo striscione appare la scritta: “Kurz (il cancelliere, nda) deve andarsene”: In basso. Heinz-Christian Strache, colto in mezzo ai partecipanti.

________________

Austria Vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.

Lascia un commento