Sabato 13 Luglio 2024

Il governo austriaco si prepara ad evacuare i suoi concittadini che attualmente si trovano in Israele. L’operazione dovrebbe avere inizio domani, con l’imbarco di tutti quelli che lo richiedono su un aereo da trasporto Herkules dell’Esercito (in Austria l’Aeronautica non è un’arma a sé stante). L’intervento sembra sia stato accelerato, dopo la notizia che anche tre cittadini austriaci sarebbero stati presi in ostaggio dai terroristi di Hamas.

Si tratterebbe di tre uomini con doppia cittadinanza, austriaca e israeliana, che si trovavano nel sud di Israele, a ridosso della striscia di Gaza, e di cui non si ha più notizia da domenica. Non erano insieme, ciascuno si trovava in Israele per conto proprio. Sono stati i familiari a segnalarne la scomparsa, non riuscendo più a comunicare con loro.

Anche le ragioni della doppia cittadinanza sarebbero diverse. In un caso sarebbe stata acquisita per matrimonio di una donna israeliana. In un secondo caso la cittadinanza austriaca sarebbe stata acquisita da un israeliano, in virtù della facoltà concessa di richiederla ai discendenti di austriaci assassinati o costretti all’esilio dal regime nazista.

Attualmente sono circa 200 gli austriaci nello Stato di Israele in attesa di essere rimpatriati. Domani l’aereo da trasporto dell’Esercito ne prenderà a bordo una parte. Non saranno portati direttamente in Austria, ma soltanto fino a Cipro, da dove potranno rientrare con normali aerei di linea.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.