Domenica 21 Aprile 2024

Il cielo è ancora coperto, ma non piove più e non nevica più. In Carinzia l’allerta “arancione” (al terzo livello, in una scala di quattro) è stata annullata e si cerca di ritornare alla normalità, con la pulizia delle strade, la rimozione di alberi abbattuti, il ripristino delle linee elettriche. Molti danni alle cose, ma fortunatamente nessun danno alle persone.

L’incidente più grave è accaduto ieri sera, verso le 21.30, sulla Südtiroler Strasse, tra Kamering e Aifersdorf, in comune di Paternion. Un albero di 20 metri ha ceduto sotto il peso della neve ed è caduto di traverso sulla strada, proprio mentre passava un’auto. La vettura è stata completamente distrutta, ma San Cristoforo, protettore degli automobilisti, ha fatto il suo lavoro e la passeggera di 25 anni che era al volante è rimasta illesa.

Un altro incidente dovuto alla neve si è verificato verso le 18.45 sulla B 100, la strada della Drava, nella zona di Spittal. L’auto condotta da un ventenne ha sbandato sul fondo scivoloso, andando a urtare una seconda vettura, condotta da una ragazza di 19 anni, che è rimasta leggermente ferita e ricoverata all’ospedale della zona.

Quelli riferiti sono i soli incidenti registrati nella giornata più critica della settimana, segno che i carinziani si sono mossi con molta prudenza o hanno preferito rimanere a casa. La condizione delle strade è stata complicata, soprattutto dal tardo pomeriggio e in serata, per l’abbondante caduta di neve. Molte sono state chiuse temporaneamente al traffico. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco, per rimuovere decine di alberi abbattuti dal peso della neve.

Il lavoro di rimozione della neve è proseguito questa mattina, consentendo di ripristinare la viabilità quasi ovunque. Le località sciistiche sono raggiungibili solo con pneumatici invernali, ma la polizia stradale raccomanda l’uso delle catene, perché le gomme invernali potrebbero non bastare.

Come sempre accade, quando gli alberi vengono abbattuti dal maltempo, molte linee elettriche sono state interrotte e circa 6.000 abitazioni sono rimaste da ieri sera senza corrente. Ottanta uomini di Kärnten Netz, braccio operativo della società elettrica carinziana Kelag, hanno lavorato senza soste per ripristinare i collegamenti. Intorno a mezzo giorno risultavano senza luce ancora 2.000 utenze.

NELLE FOTO, fornite dai Vigili del Fuoco, alcuni interventi di ripristino della viabilità sulle strade della Carinzia.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina