Venerdì 19 Luglio 2024

La neve lungamente attesa è finalmente arrivata e ha voluto subito la sua prima vittima. È accaduto oggi, verso le 13, sul Mölltaler Gletscher, il ghiacciaio della Mölltal, in Carinzia, dove una valanga ha travolto uno sciatore, che stava effettuando una discesa in neve fresca, a quota 2700 metri, al di fuori delle piste battute e considerate sicure. In quel momento soffiava un forte vento e il rischio valanghe era indicato a livello 4 (su una scala di 5).

Sul posto sono intervenuti addirittura tre elicotteri – della Croce Rossa, con medico a bordo, della Polizia e dall’Automobile club Öamtc – ma a nulla è valso tanto impegno. L’uomo, un cittadino ceco di 51 anni, è stato dissepolto dalla neve, ma tutti i tentativi di rianimarlo sono risultati vani. Il medico trasportato sul posto non ha potuto far altro che dichiararne il decesso.

Sul Mölltaler Gletscher sono saliti 36 uomini del soccorso alpino con 6 cani da valanga, che, dopo il disseppellimento dello sciatore travolto dalla massa nevosa, hanno continuato le ricerche nella zona, temendo che potesse esserci una seconda vittima. Il cono della valanga aveva una larghezza di 150 metri circa e una lunghezza di 300. L’intervento è stato sospeso alle 17, quando ormai faceva buio, perché – come ha spiegato Heimo Schall, capo del Soccorso alpino di Fragant – non era giunta alcuna segnalazione di persone disperse e quindi vi era ragione di ritenere che non vi fossero altre vittime.

Il ghiacciaio della Mölltal è molto frequentato anche da sciatori italiani. Trattandosi di un comprensorio che, proprio perché su un ghiacciaio, apre la stagione in anticipo rispetto agli altri, se ne servono molti sci club per consentire agli atleti delle proprie squadre agonistiche di preparsi per tempo alle gare della stagione.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.