Sabato 13 Luglio 2024

I censimenti ci aiutano a comprendere come cambia un Paese e la sua popolazione. In Austria si fanno ogni 10 anni, come in Italia. I dati del censimento del 2021 sono stati resi pubblici di recente e messi a confronto con quelli del censimento di dieci anni prima.

Il dato più interessante che emerge è l’aumento delle persone che risiedono in Austria, ma che non hanno la cittadinanza austriaca. In altre parole, sono stranieri. In dieci anni sono aumentati del 66,7%, salendo a 1,57 milioni. Rappresentano ormai i 17,4% della popolazione austriaca.

Parli di stranieri e pensi subito agli afghani o ai siriani che premono alle frontiere lungo la rotta balcanica. Ma le cose non stanno così. Il gruppo più numeroso di stranieri residenti in Austria è quello tedesco. Sono cittadini della Germania che hanno scelto di vivere in Austria o che in Austria hanno trovato migliori opportunità di lavoro.

Il censimento li ha contati: sono 213.000. Seguono i romeni (136.000) e i serbi (122.000). Afghani e siriani vengono molto dopo. Gli stranieri non sono distribuiti in maniera omogenea sul territorio nazionale. Il 31,9% di essi vive a Vienna, il 18,7% nel Vorarlberg, il 18,3% nel Salisburghese. Le presenze negli altri Länder sono minori e a volte impercettibili.

Un altro dato interessante del censimento riguarda il numero degli abitanti, salito nel 2021 a 8.969.068. La crescita maggiore si è avuta a Vienna, dove risultano risiedere 1,92 milioni di persone (+12,4%). Aumenti significativi si sono avuti anche nel Vorarlberg (+8,3%) e nel Tirolo (+7,5%). La crescita minore si è avuta invece in Carinzia (+1,5%), che è un Land meraviglioso per andarci in vacanza o per visitare i suoi mercatini di Natale, ma evidentemente non attrattivo per andarci a vivere.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.