Mercoledì 22 Maggio 2024
Kartitsch

Non deve trattarsi sempre di sci. Chi vuole vivere l’incanto dell’inverno, può immergersi nell’idilliaco paesaggio invernale anche lontano dalle piste e dagli impianti di risalita. Gli amanti della natura si possono abbandonare allo scricchiolio della neve sotto i loro piedi, respirare l’aria tersa delle fredde giornate e lasciarsi abbagliare dallo scintillio dei cristalli di neve al sole. Sono queste emozioni nella natura che rendono straordinaria una vacanza invernale. A promuovere questo nuovo modo di avvicinarsi alla montagna – ma in realtà vecchio come il mondo – è il Land Tirolo, che evidentemente ha capito l’aria che tira.

Il territorio austriaco che vanta la più alta percentuale di seggiovie, cabinovie, funivie e funicolari a servizio dello sci, si è reso conto che bisogna pensare ad altro. Il riscaldamento ambientale è sotto gli occhi di tutti, anche se molti continuano a negare l’evidenza: nevica sempre di meno e le temperature sono sempre più alte. Prima o gli impianti di innevamento programmato non basteranno più, nemmeno sui ghiacciai.

Ecco allora la necessità di proposte alternative, che Tirol Werbung, l’azienda di promozione turistica del Land, presenta definendole “slow”, perché in inglese suona meglio. Tradotto in italiano, significa turismo invernale orientato allo sci di fondo attraverso boschi innevati, alle camminate su sentieri battuti verso punti panoramici solitari, a passeggiate in slitta con tutta la famiglia.

I responsabili del turismo tirolese si erano dimostrati intelligenti in passato, investendo negli impianti di risalita, che avevano reso i suoi poli sciistici tra i più apprezzati in Europa. Si dimostrano intelligenti anche adesso, nell’imboccare una nuova strada, in grado di sopravvivere anche quando gli inverni incominceranno a diventare avari di neve. Oggi ci propongono due itinerari di escursione invernale, ma ce ne sono altri alla pagina web www.tirolo.com/escursioni-invernali.

 

Kartitsch nell’Osttirol: il primo villaggio escursionistico invernale

Dal 2018, la piccola comunità di Kartitsch nella valle osttirolese della Gailtal, è il primo villaggio escursionistico invernale dell’Austria e si trova in una delle alte valli più pittoresche delle Alpi. Con le sue tradizionali fattorie di montagna, questo idilliaco villaggio degli alpinisti costituisce lo scenario ideale per un’escursione lungo uno dei nove sentieri invernali certificati che vengono costantemente battuti. Grazie all’altitudine, bastano pochi metri di dislivello su percorsi ben segnalati per essere ricompensati da una vista panoramica che spazia dalle Dolomiti di Lienz alle Alpi Carniche fino all’Italia. Le agenzie certificate per l’escursionismo invernale, poi, offrono un servizio speciale, fornendo agli ospiti zaini, bastoncini da trekking e stuoie per sedersi riscaldate, in modo da poter trascorrere una piacevole giornata nella neve.

 

Vorderhornbach nella Lechtal: un inverno divertente per grandi e piccoli

Il comune di Vorderhornbach nella Lechtal, ai piedi delle Alpi dell’Algovia, si trova all’ingresso della Hornbachtal, lontano dai principali assi viari. È una zona della rete di aree protette Natura 2000 del Tiroler Lech, un parco naturale attraversato da uno degli ultimi fiumi morfologicamente intatti d’Europa, che si presta d’inverno per praticare piacevoli attività nella neve. Un’attività consigliata alle famiglie è l’escursione ad anello di Vorderhornbach che, con un tempo di percorrenza di circa un’ora, non solo è facilmente percorribile con i bambini, ma è adatta anche ai passeggini. Anche la slittata dal punto di ristoro Wase di Bach è perfetta per le famiglie grazie alla breve salita di un’ora. Dopo una sosta per ritrovare le forze con golosità regionali, si ritorna a valle con lo slittino sulla pista ben preparata.

[Contributo di Tirol Werbung]

NELLA FOTO, uno dei nove percorsi preparati per le passeggiate sulla neve nella zona di Kartitsch, nel Tirolo Orientale.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.

Lascia un commento