Mercoledì 28 Febbraio 2024

Cafe Demel, Wien, 2009, Copyright www.peterrigaud.comVienna è una città di caffè e pasticcieri. Splendide vetrine, che espongono torte e altre dolci tentazioni, promettono un piacere senza fine. I più famosi caffè viennesi non sono noti solo per il loro ambiente unico, ma anche per le omonime torte. Si potrebbe dire che ogni locale che si rispetti ha una propria torta. Molti di questi dolci tipici vengono poi spediti in tutto il mondo.

Se siete sovrappeso e avete appena deciso di incominciare una dieta, vi consigliamo vivamente di interrompere subito la lettura di questo articolo e attendere che esca quello di domani, dove torneremo a parlare di Covid, del cancelliere Kurz e delle mete turistiche dell’Austria. Qui parleremo invece di dolci peccati di gola, fornendo nomi, cognomi e indirizzi. Siete avvertiti, dunque, dei rischi a cui andate incontro continuando la lettura.

Incominciamo dalla Sacher Torte, che per notorietà è certamente l’inconfutabile numero uno. La cosa migliore è gustarla lì dove si trova l’originale, al raffinato Hotel Sacher, alle spalle del teatro dell’Opera, o all’annesso Café Sacher. Tutti gli anni si realizzano qui secondo metodi artigianali ben 360.000 torte che portano il nome dell’inventore. Fu nel 1832 che l’allora sedicenne aiuto cuoco Franz Sacher dovette improvvisare un dessert per il principe Metternich, essendosi ammalato lo chef de cuisine. Ai giorni nostri la Sacher Torte è una della più celebri torte al mondo e si consiglia di accompagnarla a panna montata non zuccherata. Solo pochi dipendenti sono a conoscenza della ricetta originale, anche se non mancano altre pasticcerie che riescono a riproporla quasi identica, ma a un prezzo più abbordabile. La Sacher viene spedita in tutto il mondo, il che non è un problema, perché la torta si conserva per almeno 18 giorni.

Una ricetta che si avvicina molto all’originale la si trova al seguente link: https://www.wien.info/it/shopping-wining-dining/viennese-cuisine/recipes

Anche il lussuoso Hotel Imperial propone una torta della casa. Non può che chiamarsi Imperial Torte. Fu ideata nel 1873 in onore dell’imperatore Francesco Giuseppe, in occasione dell’inaugurazione dell’hotel. In senso stretto comunque la Imperial Torte è un pasticcino… sovradimensionato. Strati di soffice crema al cioccolato si alternano a strati di delicata sfoglia alle mandorle e poi il tutto viene avvolto di fine marzapane e ricoperto di glassa di cioccolato. La regola vuole che la torta la si gusti naturalmente al Café Imperial, lungo la Ringstrasse. La torta è disponibile anche nelle due versioni “Schwarze Orange” (arancia nera) e “Feine Himbeere” (delicato lampone). Anche per questa torta sono possibili spedizioni in tutto il mondo.

Sapori come ai tempi dell’imperatore

Alla K. u. K. Hofzuckerbäcker Demel si può assaporare la Demel Torte. È a base di cioccolato e noci ed è cosparsa di violette candite, una specialità della casa e la ghiottoneria preferita dell’imperatrice Elisabetta, che probabilmente però se ne teneva alla larga, per non avere problemi di sovrappeso. Il segno distintivo del caffè è il personale esclusivamente femminile in uniforme nera. Le cosiddette “Demelinnerinnen” da duecento anni si rivolgono agli ospiti usando la forma di cortesia in uso nell’epoca imperiale: “Haben schon gewählt?” (avete già scelto?).

Gerstner K. u. K. Hofzuckerbäcker ha la sua sede nello storico Palais Todesco all’inizio della Kärntner Strasse e anche questa pasticceria nacque in epoca imperiale. Per la realizzazione della Gerstner Torte, la torta della casa, Anton Gerstner si ispirò all’Esposizione Universale del 1867 a Parigi. Non c’è dunque da stupirsi che per questa torta un ruolo fondamentale lo rivesta proprio la crema parigina.

Il Café Central al Palais Ferstel merita una visita anche per lo stile architettonico veneziano-fiorentino, scelto dal suo architetto Heinrich von Ferstel negli anni in cui a Vienna infuriava lo storicismo. Intorno al Novecento questo era il punto d’incontro di letterati: Franz Kafka, Arthur Schnitzler e Peter Altenberg erano ad esempio ospiti fissi del caffè. A quell’epoca però la Café Central Torte non esisteva ancora. Fu infatti inventata appena nel 2000. La combinazione di cioccolato, marzapane e il sapore dolce-amaro dell’arancia la rende veramente speciale. Anche per questa torta è prevista la spedizione in tutta l’Unione Europea.

Altri dolci peccati

Un simbolo della cultura viennese dei caffè è dal 1880 il Café Sperl. Gli interni originali, anche il tavolo da biliardo, risalgono all’Ottocento. I visitatori amano gustare qui una fetta di Sperl Torte, il cui impasto a base di cioccolato e mandorle ha un delizioso aroma di vaniglia e cannella.

Lungo la Ringstrasse nel 1873 fu inaugurato il Café Landtmann. Oggi il Landtmann, una testimonianza del fulgido periodo in cui fu allestita la Ringstrasse, è uno dei pochi caffè che sorgono lungo il prestigioso viale. A causa della vicinanza al Parlamento, al Municipio e al Burgtheater è assiduamente frequentato da esponenti del mondo della politica e del teatro. Un’apprezzata specialità della casa è la cosiddetta Landtmanns feine Torte, una torta con un fondo di nocciola e marzapane all’arancia e gianduia.

La Konditorei Oberlaa è una pasticceria che vanta una lunga tradizione. La sua Oberlaa Kurbad Torte, composta da sottili strati di impasto alle noci e di crema al cioccolato e alla panna può essere gustata nelle diverse filiali o ordinata per casa.

Gli hotel e i caffè menzionati sono tutti celebri, ma forse alcuni lettori non ne conoscono gli indirizzi. Glieli forniamo, in modo che possano raggiungerli senza perdersi nelle vie di Vienna: Café Sacher Wien ? Hotel Sacher Wien, Philharmonikerstrasse 4, www.sacher.com. Café Imperial ? Hotel Imperial, Kärntner Ring 16, www.cafe-imperial.atwww.imperialtorte.com. K. u. K. Hofzuckerbäcker Demel, Kohlmarkt 14, www.demel.com. Gerstner K. u. K. Hofzuckerbäcker, Kärntner Strasse 51, www.gerstner-konditorei.at. Café Central, angolo Herrengasse/Strauchgasse, , www.cafecentral.wien. Café Sperl, Gumpendorfer Strasse 11, www.cafesperl.at. Café Landtmann, Universitätsring 4, www.landtmann.at. Kurkonditorei Oberlaa, numerose filiali in tutta Vienna, www.oberlaa-wien.at.

[Contributo di Wien Tourismus]

NELLA FOTO, una vetrina della pasticceria Demel, nel cuore di Vienna.

_______________

Austria Vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.

 

 

Lascia un commento