Venerdì 19 Luglio 2024

Tragico incidente stradale in Carinzia per un pullman della Flixbus partito da Berlino e diretto a Trieste. È uscito di strada capovolgendosi. Una ragazza dell’Alta Austria di 19 anni è morta sul colpo, una donna tedesca di 25 è rimasta gravemente ferita; altri venti passeggeri hanno riportato lesioni meno gravi. Sul pullman viaggiavano 45 persone di varia nazionalità, tra cui anche alcuni italiani.

L’incidente è accaduto alle 4.45 del mattino, sulla strada federale B 217, all’altezza di Friesach (una cinquantina di chilometri a nord di Klagenfurt). Quando il pullman è giunto in prossimità del campo di volo di Hirt è uscito dalla corsia di marcia, urtando contro il guardrail e rovesciandosi nell’adiacente scarpata.

Sulle cause dell’incidente sono in corso accertamenti da parte di un perito nominato dalla Procura di Stato. Tutto fa pensare a un colpo di sonno dell’autista in quel momento alla guida. Sia lui che il collega sono risultati negativi all’alcoltest. Sono entrambi ucraini, rispettivamente di 58 e di 27 anni, e anch’essi sono rimasti feriti. Al momento dell’incidente era al volante il più giovane.

Il pullman era partito da Berlino e, dopo l’ingresso in Austria, aveva fatto tappa a Linz. In quella città probabilmente è salita a bordo la ragazza di 19 anni, che solo un paio d’ore dopo sarebbe morta nel capovolgimento del mezzo.

Un automobilista che ha assistito alla scena ha dato l’allarme, per cui i soccorsi sono stati pressoché immediati. Sono intervenute squadre di vigili del fuoco volontari di Michelsdorf (il piccolo Comune a sud di Friesach, dove si trova il campo di volo di Hirt), Friesach, Althofen e St. Veit an der Glan. I primi arrivati hanno trovato gran parte dei passeggeri ancora a bordo del pullman, tra cui tutti quelli risultati poi feriti. Per liberare tre di essi, imprigionati tra le lamiere, si è reso necessario l’uso di pinze idrauliche.

La donna ferita più gravemente è stata trasportata dalla Croce rossa al Klinikum di Klagenfurt, mentre gli altri feriti sono stati tutti ricoverati al vicino ospedale di Friesach. Cinque di essi sono stati sottoposti a interventi chirurgici. Dieci sono stati subito dimessi e hanno trovato ospitalità in alberghi della zona.

Per il piccolo ospedale si è trattato di un’emergenza non da poco. A quell’ora della notte erano presenti soltanto un paio di medici e di infermieri, ma già dopo un’ora erano rientrati in servizio una quarantina di sanitari, richiamati con un “BlaulichtSms” (un sistema di allarme in grado di raggiungere il personale ovunque esso si trovi). All’emergenza sanitaria si è sommata quella della babele delle lingue, dato che i feriti era sloveni, ucraini, italiani e perfino un brasiliano.

La strada in direzione di Klagenfurt è rimasta chiusa per molte ore e il traffico deviato su percorsi alternativi.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.