Venerdì 19 Luglio 2024

Nel 2024 Vienna festeggerà i suoi Grätzel, come vengono chiamati qui i quartieri della città. Si tratta di luoghi di incontro, scambio e creatività. Diversi, multiculturali e autentici. Con il nuovo tema d’elezione, i quartieri al di fuori del centro storico vengono messi in primo piano: si tratta delle “Heartbeat Streets”.

Quello che Berlino si chiama Kiez, a New York Neighborhood, a Madrid Barrio, a Vienna è il “Grätzel”. Derivato dalla parola obsoleta “gereiz”, che significava “circondario”. Descrive una piccola unità urbana costituita da diversi vicoli. La maggior parte dei Grätzel si è sviluppata a partire dai vecchi insediamenti al di fuori dell’antico centro cittadino, l’attuale primo distretto. Al centro di questi quartieri ci sono solitamente mercati o piazze principali e si considerano parte del centro anche le strade che vi confluiscono. La peculiarità dei Grätzeln viennesi è che spesso non hanno confini ufficiali, né un inizio né una fine.

Ogni quartiere ha la sua straordinaria combinazione di architettura, feeling urbano, mete culinarie e di shopping e, soprattutto, persone. Ogni Grätzel ha le sue attrazioni, il suo pubblico, il proprio carattere e fascino. Ed è proprio a loro che si deve il famoso atteggiamento viennese nei confronti della vita che si respira nei Grätzel. Ognuno di essi svolge il proprio ruolo nella Vienna cosmopolita, sia per i residenti che per gli ospiti.

* * *

Un Grätzel è anche caratterizzato da un senso di appartenenza. Ciò non è riservato solo ai residenti. Nel Grätzel viennese un ospite è considerato un vicino di casa temporaneo. Qui ci si può sentire come dei veri viennesi, toccare con mano la Vienna più autentica. I Grätzel sono luoghi di incontro, in cui la città si presenta come una metropoli moderna, varia e aperta.

A Vienna, si sa, gli ospiti sono sempre i benvenuti: da anni il turismo è ben accetto presso la popolazione. Dal 2017 Wien Tourismus, l’ente per il turismo della città conduce ogni anno un sondaggio su un campione di 3.600 viennesi sul loro atteggiamento nei confronti del turismo. Il risultato: nove viennesi su dieci hanno un atteggiamento positivo.

* * *

Nel 2024 Vienna rivolgerà la sua attenzione a 11 distretti particolari, undici Grätzel, che non potrebbero essere più diversi tra loro. Ne riparleremo domani, occupandoci brevemente di ciascuno di essi. Tutte le informazioni sulle “Heartbeat Streets” si trovano su www.heartbeat.wien.info.

[Contributo di Wien Tourismus]

NELLA FOTO di Gregor Hofbauer, un vicolo nello Spittelberg, il quartiere Biedermeier di Vienna alle spalle del MuseumsQuartier.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.