Martedì 23 Aprile 2024

Tra lunedì e ieri si è svolta in Carinzia un’imponente operazione di polizia che definire spettacolare è dir poco. Sono stati impiegati 200 uomini, compresi quelli dell’unità speciale Cobra, che hanno effettuato 25 perquisizioni in abitazioni private, esercizi pubblici e due centri sauna, sequestrando droga e denaro e arrestando 9 persone. La Carinzia è un Land relativamente tranquillo e mai prima d’ora si è vista una mobilitazione simile delle forze dell’ordine, resa pubblica soltanto oggi, in una conferenza stampa.

Dei 9 arrestati, 7 sono cittadini rumeni, tra i 35 e i 48 anni, una donna italiana di 49 anni e un’austriaca di 30. Nel corso delle perquisizioni sono stati trovati e sequestrati cocaina per un valore di 70.000 euro e 57.000 euro di provenienza sospetta. I reati indicati nei mandati di perquisizione e nei successivi arresti attengono al traffico di stupefacenti, allo sfruttamento della prostituzione e al riciclaggio di denaro. Gli interventi sono stati effettuati in abitazioni, bar e pizzerie di Villaco e di Feldkirchen.

L’operazione era stata pianificata da mesi e sarebbe dovuta scattare già alcune settimane fa, ma era stata rinviata per ragioni che non sono state rese note. Nel corso della conferenza stampa non è stato neppure comunicato se c’è un filo rosso che lega tra loro le tante perquisizioni e le persone arrestate. L’impressione è che si sia voluto concentrare in tre giorni più interventi di polizia, autonomo l’uno dall’altro, al solo scopo di suscitare un clamore maggiore nell’opinione pubblica.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.