Venerdì 14 Giugno 2024

Per molti alpinisti le malghe sono soltanto un punto di passaggio di un itinerario che punta più in alto. Ma com’è vivere più giorni in malga, conoscere i prati alpini e i pascoli che la circondano, immergersi nel mondo dei contadini di montagna e imparare i lavori più importanti nelle malghe? Tutto questo può essere sperimentato da chiunque alla “Scuola dell’alpeggio” proposta dal Tirolo.

La Valsertal, una valle laterale della Wipptal situata direttamente sul confine italiano, è una piccola oasi di pace lontana dalle folle di turisti e proprio per questo motivo un luogo di nostalgia per molte persone che sentono sempre di più la mancanza di libertà e cercano la natura, la pace e la tranquillità per dare un taglio alla vita di tutti i giorni. La “Scuola dell’alpeggio” offre un’esperienza particolare: il contatto con un lavoro manuale legato alla natura, in grado di “svuotare” la mente dai pensieri urbani e dallo stress.

L’attività fisica richiede concentrazione e la fatica, sembra un paradosso, ha un effetto rigenerante sulla mente. Si tratta di una vacanza sui generis, in grado di dare un contributo alla conservazione del patrimonio culturale dell’alpeggio e dello sfalcio in montagna in vari corsi – da quello base ai corsi speciali su erbe, grappa, “aria alpina e profumo di capra”, fino al progetto di volontariato “Cura dei prati alpini e di montagna”. I partecipanti imparano non solo quanto sia preziosa la natura, ma anche quanto possa essere soddisfacente il lavoro fisico.

Per saperne di più, cliccare qui.

[Contributo di Tirol Werbung]

NELLA FOTO di Johannes Bitter, la “Scuola dell’alpeggio” nella Wipptal.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina

https://www.facebook.com/austriavicina