Venerdì 14 Giugno 2024

Nella tarda mattinata di oggi la stazione di Cave del Predil del Soccorso alpino è stata allertata dal Centro di cooperazione internazionale di Polizia di Thörl-Maglern per partecipare alle ricerche di un alpinista austriaco di 53 anni, di Ossiach, Alexander Draxl. Il carinziano aveva fatto un’escursione nella zona del Mangart, ma non era rientrato all’appuntamento con due amici a Tarvisio.

Dopo qualche ora è stata ritrovata la sua automobile nei pressi del rifugio collocato sul versante sloveno del Mangart, il Koča na Mangrtskem sedlu. Poco dopo le 14 è arrivata la notizia che le squadre del Soccorso alpino sloveno avevano ritrovato l’uomo senza vita alla base del canalone nord della montagna, nei pressi della via ferrata che conduce alla via normale al Mangart. È probabile che stesse percorrendo quel canale, quando è caduto. Ancora non è dato sapere se avesse o meno con sé gli sci. Pare trattarsi di persona nota ed esperta del mondo alpinistico austriaco.

I soccorritori italiani, una quindicina, stavano nel contempo osservando a distanza i canaloni basali del massiccio, in attesa di un miglioramento delle condizioni meteo, per procedere con l’elicottero e con sondaggi più ravvicinati. Il recupero della salma è in corso.

[Tratto dal comunicato del Soccorso alpino]

NELLA FOTO, il versante sloveno del monte Mangart, che domina il Koča na Mangrtskem sedlu.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina

https://www.facebook.com/austriavicina