Sabato 20 Aprile 2024

Per la sesta volta l’Ente per il turismo di Klagenfurt organizza le “Giornate della cucina Alpe-Adria”. 18 giorni, 40 eventi, 20 chef provenienti da Austria, Italia e Slovenia e 60 produttori, per rendere Klagenfurt un hotspot culinario da domani al 24 settembre. Novità di questa edizione: il Food Lab Alpe-Adria, la Serata di Pordenone e la Festa dell’agnello Alpe-Adria.

Quest’anno, oltre alla tradizionale Alpe-Adria sulla Pfarrplatz, i viticoltori del Land apriranno la serie di eventi della “2. Festa dei vignaioli della Carinzia” in Osterwitzgasse. Qui saranno presentati e degustati gli eccezionali risultati della regione vinicola più giovane e rinata dell’Austria.

Economia e politica si incontreranno poi al kick-off ufficiale, la “Serata slovena” l’8 settembre,
ospitata quest’anno dalla Vipavatal – Vipavksa dolina. Il giorno successivo ci sarà la prima edizione della Festa dell’agnello a Shoafbauer a Moosburg. Il tema sarà l’agnello come carne preziosa e sottovalutata – con piatti deliziosi come agnello croato allo spiedo, lo strudel di agnello o il curry di agnello.

“Pordenone. Una serata italiana” è il nome del nuovo evento al Castello Maria Loretto. Lo chef stellato Terry Giacomello presenterà alla serata le sue creazioni, dopo che nelle edizioni passate lo hanno già fatto Parma e Brenzone sul Lago di Garda.

Sarà davvero uno spettacolo pirotecnico di chef eccezionali. Dalla Slovenia le giovani stelle Mojmir Šiftar (Pen Club) e David Žefran (Milka Restaurant), dall’Austria la star della tv Richard Rauch (Steira Wirt), Ernst Moser (Saluti) di Osttirol Deluxe. Anche i migliori chef di Klagenfurt come Fabian Kautz (Vogelhaus) o Stephan Vadnjal (Dolce Vita) sono a bordo, così come la nuova stella Damjan Draganič (Giovanni Bar), che incorpora lo stile croato.

Dall‘Italia una squadra di chef donne di altissimo prestigio come Gloria Clama (Indiniò), scoperta di Masterchef, Gabriella Devetak (Lokanda Devetak), unica stella verde Michelin del Friuli Venezia Giulia, e l’ormai consolidata presenza di Charming Italian Chef, quest‘anno con Silvia Moro (Aldo Moro), Serena Franzolin (FraSe), Beatrice Simonetti (Le Beccherie) e Manuel Gobbo (Le Beccherie).

Il format “Alpe-Adria Food Lab” è nuovo di zecca. Il carinziano Philipp Kolmann e la sua compagna Suzanna Bernhardt, residenti ad Amsterdam, sono due luminari nel campo del design e della reinterpretazione del cibo. Si occupano delle mutate condizioni di produzione e lavorazione degli alimenti. Il loro focus sarà sul gelato a base di erbe dolci, Schüttelbrot e colazione alpina interpretata in modo nuovo e contemporaneo. L’antico maestro Lojze Wieser si inserisce magnificamente qui con lo chef Hartwig Häusl nell’evento “Archeologia del gusto”.

L’attesissima „Genussmeile“, o “miglio del gusto”, si svolgerá dal 14 al 16 settembre in
Neuer Platz e Alter Platz, con 60 produttori selezionati, il Festival Biologico e, da quest’anno, con la partecipazione di Friuli Venezia Giulia con Pordenone e „Io sono Friuli Venezia Giulia“.

“Ci siamo affermati come l’evento culinario leader in Carinzia”, confermano all’unisono il presidente del turismo Adi Kulterer e l’amministratore delegato Helmuth Micheler. “Stiamo espandendo costantemente la rete culinaria nella regione Alpe-Adria”.

[Contributo di Tourismus Region Klagenfurt am Wörthersee]

NELLAL FOTO, di Lukas Lenhardt, una serata dedicata alla gastronomia italiana nel Castello Maria Loretto di Klagenfurt.

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.