Martedì 23 Aprile 2024

Il limite di 100 chilometri all’ora in autostrada in Austria è un chiodo fisso dei Verdi, che vorrebbero introdurlo per ridurre il numero degli incidenti (che crescono in proporzione alla velocità), ma soprattutto per ridurre l’inquinamento. Per ora il limite in vigore, come in Italia, è di 130 chilometri, ma non dappertutto.

Chi viaggia in Austria avrà sicuramente notato che in alcune tratte il limite è già di 100 all’ora, benché non vi siano strettoie, cantieri di lavoro, prossimità di abitazioni. Il segnale del limite, specie se appare su un monitor luminoso, ci fa leggere anche la sigla misteriosa IG-L. Cosa mai vorrà dire? La “L” sta per Limit (Tempolimit significa limite di velocità) e “IG” sta per “legge sulle emissioni inquinanti” (Immissionsschutzgesetz).

Insomma, la regola nelle autostrade austriache è dei 130 chilometri all’ora, che scendono a 100 in via eccezionale, soltanto nei tratti in cui si registrano alti valori di ossido di azoto e di polveri sottili. Se i valori scendono, se ne va anche il limite di velocità, che ritorna a 130 all’ora.

Uno dei tratti stradali più lunghi con il limite di 100 all’ora è quello, molto conosciuto anche dagli automobilisti italiani, tra Golling e Salisburgo, sull’autostrada dei Tauri. Sono 27 chilometri in mezzo ai boschi, dove però, forse per la ristrettezza della valle, l’aria ristagna più a lungo e si registrano – o, meglio, si registravano – emissioni inquinanti più elevate.

Negli ultimi anni l’inquinamento si sarebbe molto ridotto, forse perché le auto di ultima generazione hanno emissioni inferiori, per cui l’assessora all’ambiente e vicegovernatrice del Land del Salisburghese, Marlene Svazek (Fpö), intende togliere entro l’anno il limite dei 100 in vigore da 15 anni. Analoga richiesta è stata avanzata anche in Tirolo e in Stiria.

In Carinzia vi è un solo tratto soggetto al limite dei 100 all’ora, nella circonvallazione nord di Klagenfurt, tra il tunnel dell’Ehrental e l’uscita Klagenfurt Est. L’assessora all’ambiente della Carinzia, Sara Schaar (Spö), non vede ragione per riportare la velocità a 130 all’ora. Il limite di 100 era stato introdotto nell’ambito di una serie di misure volte a ridurre l’inquinamento in quell’area del territorio comunale. L’obiettivo, dunque, non è soltanto le emissioni in autostrada, ma nell’intera zona.

Le limitazioni di velocità contraddistinte e motivate con la sigla IG-L furono introdotte nel 2009. Da allora la rilevazione delle emissioni inquinanti viene fatta una volta all’anno, prendendo in considerazione un periodo di tempo che va dal 1. maggio al 31 aprile dell’anno successivo.

NELLA FOTO, il pannello in autostrada con la riduzione della velocità a 100 chilometri all’ora giustificata dalla legge sulle emissioni (IG-L).

__________________________

Austria vicina è anche su Facebook. Clicca “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/austriavicina.